Casinò di Venezia

Il Casinò di Venezia è stato fondato nel 1638 ed è riconosciuto come la più antica casa da gioco del mondo.

Ca’ Vendramin Calergi

Nell’immagine in evidenza (sopra) Ca’ Vendramin Calergi, Venezia – facciata dell’architetto Mauro Codussi. Foto di Didier Descouens – Opera propria.

Storia

La prima casa da gioco veneziana, il “Ridotto di San Moisè”, fu fondata nel 1638.

Con il termine “Ridotto” (en. “ridotto”, talvolta sostituito dall’equivalente francese, foyer) si indicano solitamente le sale laterali e le sale di spettacolo di un teatro, dove il pubblico si raduna ad intervalli e attese. In passato queste sale venivano spesso utilizzate per il gioco d’azzardo, altrimenti vietato. In alcuni casi il nome viene utilizzato per indicare una sala minore, attigua al più grande di un teatro, destinata anche a spettacoli come il “Ridotto del Teatro del Popolo”.

Il termine è stato riferito genericamente anche al luogo di un circolo di ritrovo, e qui utilizzato per indicare i luoghi di ritrovo dei mercanti, e anche come sinonimo di “fondaco”, (basi che veneziani, genovesi e pisani avevano in Medio Oriente ).

Alcuni mecenati del Cinquecento e del Seicento pagavano musicisti per suonare nel loro “Ridotto”: è il caso del Conte Mario Bevilacqua a Verona. Ma questi non si limitano alla musica: sono anche “Ridotti” in cui si discute di filosofia, letteratura e altro. Ad esempio, nel “Ridotto” del conte Agostino Giusti, alcuni intellettuali si raccolsero attorno al patrono per conversare in latino e greco. Rispetto alle accademie, il “Ridotto” è molto meno formale, ed è incentrato sul patrono, mentre le vere accademie sono gestite da membri eletti a rotazione. Tuttavia troviamo (non sempre) atti notarili che raccolgono gli atti di tale “Ridotto”: è il caso del Conte Agostino Giusti, ad esempio.

A Venezia il termine “Ridotto” veniva usato per indicare un’ala del palazzo Dandolo a San Moisè, non lontano dall’omonimo teatro, adibito nel 1638 ad ambiente pubblico dedito al gioco d’azzardo e considerato per questo il primo casinò.

Alla fine degli anni ’30 fu inaugurato il Casinò di Venezia al Lido, una location lontana dal centro storico e in passato utilizzata solo per i mesi estivi.

Foto of Ex Casinò del Lido di Venezia

Ex Casinò del Lido di Venezia
photo owned by the company responsible for the restoration of the monument (operating in architecture since 1920) – see their website  – Studio Berlucchi S.r.l. – Società di Servizi Tecnici per l’Edilizia – contrada Soncin , Rotto, 4 | Brescia email: restauro@studioberlucchi.it tel: +39 030 291583

atrio
sala mosaici 

Il monumentale edificio del Palazzo del Casinò al Lido è stato progettato dall’Ingegnere Capo del Comune di Venezia Eugenio Miozzi in uno stile razionalista con influenze dall’architettura degli anni ’30, “stile fascista” e costruito in soli 8 mesi nel 1938. Rispetto alla severa facciata in lastre di travertino gli interni del palazzo presentano ampi spazi sui vari piani decorati con marmi, mosaici e vetri d’arte delle migliori vetrerie muranesi destinati a sale da gioco, sale da pranzo e caffè e divertimenti. Un ampio androne accoglieva gli ospiti attraverso lo scalone monumentale e tre grandi ascensori potevano accedere sia al piano superiore dove si trovavano le sale giochi che alle terrazze. L’accesso da Venezia era un lungo corridoio decorato con specchi e tendaggi collegato allo scalone monumentale e servito da ascensori.

Negli anni Cinquanta aprì anche la sede del Centro Storico presso “Ca’ Vendramin – Calergi”, edificio affacciato sulla principale via d’acqua di Venezia, il “Canal Grande” , dove tuttora risiede il Casinò di Venezia ( in passato era aperto solo nei mesi invernali, ora invece tutto l’anno).

Il Canal Grande a Venezia, ripreso di notte dal Ponte di Rialto

Chi di voi vorrà raggiungere il palazzo “Ca’ Vendramin” avrà a disposizione diverse alternative. Chi arriva a Venezia in treno può godersi una breve passeggiata in quanto il Casinò Ca’ Vendramin è a soli 10 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria, mentre se si arriva in autobus a Piazzale Roma si può prendere la navetta messa a disposizione dal Casinò per il proprio clienti. Tuttavia, da Piazzale Roma è possibile raggiungere Ca’ Vendramin a piedi in circa 15 minuti. Sia dalla stazione che dal piazzale degli autobus è possibile viaggiare anche con le linee “vaporetti” (en. Metro Boats).

L’accesso al Casinò di Venezia è consentito solo ai maggiorenni dietro presentazione di un documento di identità e le sale da gioco sono aperte tutto l’anno (escluso il 24 e il 25 dicembre).
La sala slot di “Ca’ Vendramin” apre tutti i giorni alle ore 11 e chiude alle ore 2.45 (alle ore 3.15 il sabato e nei prefestivi), mentre la sala giochi apre alle ore 15.30 nel periodo compreso tra l’1 settembre e il 14 giugno (alle 16 dal 15/6 al 31/8) e rispettare gli stessi orari delle sale slot per la chiusura.
Per l’ingresso è richiesto l’acquisto di una “carta da cinque euro”, mentre con l’acquisto della “carta da 10 euro” otterrai anche una serie di servizi aggiuntivi come un buono da 10 euro da utilizzare ai tavoli o con le slot , il servizio guardaroba, parcheggio e navette gratuite.
Inoltre, i giocatori che soggiornano negli hotel di Venezia possono ottenere un voucher di ingresso gratuito.
I sistemi di pagamento ammessi al Casinò di Venezia sono:
– Bancomat,
– Contanti (fino ad un massimo di 2999 euro, secondo la normativa italiana),
– Carte di credito Visa, Maestro e Mastercard (con l’aggiunta di China Union Pay a Ca’ Noghera ).

Infine a Ca Vendramin troverete il Ristorante Wagner che dispone di 150 posti a sedere (aperto solo dal venerdì alla domenica e nei giorni festivi), mentre al secondo piano è stato recentemente aperto un Grill Bar.
Se vuoi rinfrescarti mentre sei a Ca’ Noghera, puoi scegliere tra un ristorante classico (aperto solo a cena a partire dalle 19:30), un prosciuttificio (orario di apertura: solo pranzo, dalle 12 alle 15:30 pm) e una pizzeria.

Nel 1999 viene inaugurata una nuova location: “Ca’ Noghera”, il primo Casinò in stile americano aperto in Italia.

Le due sedi

Le due sedi del Casinò di Venezia sono “Ca’ Vendramin Calergi”, palazzo rinascimentale affacciato sul Canal Grande nel centro cittadino, residenza dei Dogi e ultima dimora di Richard Wagner, e “Ca’ Noghera”, moderna struttura di oltre 5000 m², vicino all’aeroporto internazionale “Marco Polo”.

Giochi

A Ca’ Vendramin Calergi sono presenti tavoli da gioco di tradizione francese (Chemin de Fer, Punto Banco, Roulette francese), di origine americana (Caribbean Poker, Fair Roulette, Black Jack) e slot machine.

A Ca’ Noghera ci sono oltre 550 slot machine e i principali giochi da tavolo americani e francesi: Fair Roulette, Black Jack e Caribbean Poker, Punto Banco, Chemin de Fer e French Roulette.

Mentre non esiste più una poker room dedicata al Texas Hold ’em Poker.

Il management (corruzione e truffe della politica italiana)

In Italia il settore del gioco d’azzardo è soggetto a una rigida regolamentazione da parte dello Stato; l’autorizzazione alla gestione delle case da gioco – in deroga alle vigenti leggi penali – è concessa a soli quattro enti pubblici, compreso il Comune di Venezia.

Il soggetto giuridico autorizzato all’esercizio del gioco d’azzardo nel territorio comunale di Venezia è il Comune di Venezia, in quanto unico destinatario dell’autorizzazione del Ministero dell’Interno del 16 luglio 1936.

A partire dal 1997 la gestione della Casa da Gioco è stata affidata a CMV, società interamente controllata dal Comune di Venezia, mediante la stipula di una convenzione in base alla quale CMV trattiene, a titolo di corrispettivo per l’attività di gestione della Casa da gioco, una parte dei proventi del gioco raccolto.

In data 1° ottobre 2012 tutti gli asset operativi – esclusa la sede di gioco – sono stati trasferiti da CMV ad una newco denominata “Casino di Venezia Gioco SpA”, alla quale è stata affidata anche la gestione del Servizio a seguito del subentro nella convenzione in essere.

Allo stesso tempo la stessa società ha aperto un sito di casinò a Malta, che presto è crollato; questo è il primo caso al mondo di fallimento del casinò a causa del budget in perdita.

Lo stesso Casinò di Venezia, altrettanto unico nella storia mondiale dei Casinò, è da anni in perdita, sostenuto solo dai sussidi comunali.
Ma che la colpa di quanto sta avvenendo è soprattutto del Comune, lo dice anche con chiara cristallizzazione la relazione della Corte dei conti relativa al bilancio 2014 anche in Consiglio Comunale.

Sotto accusa il meccanismo del 25 per cento degli introiti ancora garantiti dal Casinò al Comune ogni anno.

“Per effetto di questo meccanismo”, scrivono i giudici contabili, “sebbene i ricavi operativi siano superiori ai costi, l’utile d’impresa si trasforma sistematicamente in una perdita.

L’attività in questione, in sostanza, pur essendo di per sé produttiva, per l’ingerenza del socio, che trattiene una percentuale dei ricavi eccedente i costi, genera perdite costanti.

Il comportamento appena descritto, in evidenza, crea le condizioni per uno squilibrio strutturale, considerato che l’impresa opera sul mercato secondo criteri economici tipici dell’attività imprenditoriale.

Questo squilibrio, peraltro, obbliga l’ente a coprire le perdite con continui apporti di capitale, con ripercussioni negative sul bilancio comunale”.

[NdR nella Repubblica Popolare Cinese sarebbero già stati tutti fucilati!
Un solo proiettile per ciascuno, senza altri sprechi.]

ringraziamo : https://it.wikipedia.org/

maggiori info :  https://it.wikipedia.org/wiki/Portale:Veneto

Casinò non AAMS (ADM) ❤️️

Lista completa dei più vantaggiosi Casinò non AAMS (ADM) ✔️ Casino online europei SENZA licenza AAMS (ADM), i più sicuri ed affidabili sul web e senza limiti !

Scommesse Italia ✔️ Notizie, recensioni e news

Notizie, recensioni e news sui migliori siti di scommesse, bookmakers e casino online in Italia, e sul mondo delle scommesse in generale.

I migliori siti di scommesse online ✔️ Provali ora

Lista e recensioni dei migliori siti di scommesse, bookmakers e casinò online. Siti di scommesse professionali, i top bookmakers online !

 

Palazzo Loredan Vendramin Calergi, brevemente Ca’ Vendramin Calergi, è un palazzo veneziano, situato nel sestiere di Cannaregio e affacciato sul Canal Grande . Il palazzo ospita il Casinò di Venezia. — Palazzo Loredan Vendramin Calergi, briefly Ca’ Vendramin Calergi, is a Venetian palace, located in the Cannaregio district and overlooking the Grand Canal. The palace houses the Venice Casino.

Hits: 165